Assoraider, Associazione Italiana di Scautismo raider

Lo Scautismo Nautico

Non ci sono forse eroi più grandi nè più veri scaut dei marinai che sono addetti con i loro battelli al salvataggio lungo le coste dei mari di tutto il mondo. Durante le tempeste più pericolose essi debbono essere preparati ad uscire ad ogni istante ed a rischiare la vita per salvare quella degli altri.
(Robert Baden-Powell, Scautismo per ragazzi, Sesta chiacchierata)

Lo scautismo nautico è una specializzazione tecnica dello scautismo.
Fin dalle sue origini, all’inizo del secolo scorso, si è sentita la necessitá di affiancare alle attivitá classiche dello scautismo, quelle cioè svolte nei boschi a contatto con la natura, delle attivitá svolte in ambiente acquatico, sorse così all’interno della Boy Scoute Association Britannica un settore nautico, i Sea Scouts.
Anche in Italia lo scautismo nautico si diffuse immediatamente, tanto che Baden Powell, quando negli anni ‘10 visitò l’italia, e le associazioni nazionali dovevano ancora prendere vita, fu accolto a Napoli da un Reparto di Esploratori (REI) nautici.
Generalmente le unitá nautiche sono soltanto i Reparti, ma in Europa non mancano esempi applicati anche ai lupetti e ai rover come nella nostra associazione.
L’uniforme degli Scaut del Mare è interamente blu e, chiaramente, i nomi delle Pattuglie, che prendono il nome di Equipaggi devono avere una pertinenza nautica, ed il loro saluto è Buon Vento.

X