Assoraider, Associazione Italiana di Scautismo raider

Nei giorni 1-2-3 Novembre si è svolto a Roma c/o il Flaminio Village il tradizionale Workshop della WFIS la cui organizzazione era stata affidata all’Assoraider.
L’organizzazione dell’incontro su indicazione del Capo Scaut ha visto per protagonisti i nostri Centrali e le relative consulte che hanno accolto con gioia la proposta e con l’armoniosa condivisione degli intenti sono riusciti a portare avanti questo importante impegno coinvolgendo i numerosi fratelli scaut provenienti da tutto il mondo e giunti a seguito dei contatti con il nostro Commissario all’internalizzazione.

La Branca Lupi è stata protagonista dei laboratori per dei giochi all’aria aperta ( nonostante la pioggia ) per la realizzazione di bigliettini pop up e per la realizzazione di fettuccine fatte interamente a mano e condite con dell’ottimo pesto realizzato al momento.
La branca Esploratori si è cimentata nella realizzazione con strumenti di fortuna di un telegrafo perfettamente funzionante.
Per quanto riguarda la Branca Rover non è potuta mancare una attività di Orientiring svoltasi per le strade di Roma alla quale è stato affiancato un laboratorio per la preparazione e realizzazione e relativa cottura di una ottima e gustosa pizza.
La Branca Raider ha proposto due laboratori, “Play the game – Gioca il gioco ” e “Fire camp – Fuoco di bivacco ” Il primo laboratorio ha visto coinvolti in squadre contrapposte  scaut giovani e meno giovani sia italiani che stranieri che si sono sfidati su di un terreno reso scivoloso dalla pioggia.

Il fuoco di bivacco che ha chiuso la giornata di sabato è stato il più difficoltoso, ma certamente quello riuscito meglio. Le difficoltà di realizzare Ban, canti o scenette tra scaut di diversa nazionalità con modalità differenti di realizzazione  è stata abbondantemente superata dalla gioiosa abnegazione dei protagonisti.

Notevole è stata la partecipazione dei ragazzi delle Sezioni del Lazio che hanno permesso di gestire al meglio gli oltre 130 partecipanti al Workshop. Al termine dei tre giorni sui visi stanchi dei Commissari e dei ragazzi che a vario titolo hanno permesso la realizzazione di questo evento, si leggeva anche la soddisfazione per aver orgogliosamente portato a temine in maniera ottimale il Workshop 2019.

001

Immagine 1 di 16

Post correlati

X