Assoraider, Associazione Italiana di Scautismo raider

Sabato 5 e domenica 6 maggio si è svolto il San Giorgio della sezione di Bagheria, sede dell’evento è stata la neo acquisita Casa di Caccia sita in località poco distante il centro abitato.

L’incontro ha visto la partecipazione, oltre che della sezione ospitante in forte espansione, dopo qualche trascorso poco roseo, anche della delegazione di Belpasso (CT) della delegata di Messina e del Commissario Regionale.
Nella giornata di domenica si è aggiunta la responsabile della neonata delegazione di  Aspra. Tra attività e cerimonie varie (promesse, passaggi di branca, encomi, etc etc) quello che è emerso maggiormente è stato un sano spirito scaut vissuto da giovani e per i giovani, dal numerosissimo branco ancora in erba condotto da uno staff di ragazzi per la maggior parte coetanei e componenti sino a poco tempo fa della stessa compagnia, che con non poche difficoltà stanno cervando di rivivere e consolidare l’unione e la forza che li ha contraddistinti negli anni.
Notevole lo sforzo da parte loro ma doveroso l’aiuto ed il supporto dei “vecchi lupi”, non solo locali, che con la luce della propria esperienza sapranno illuminare il cammino di questi giovani.
Imponente traguardo la “casa di Caccia”, utile supporto per tutta l’associazione, ottenuto con notevoli e faticosi sacrifici nei quasi 15 anni di Assoraider a Bagheria, per non parlare dell’importante sfida della nuova delegazione di Aspra, che si accinge a proporre una versione diversamente “colorata” della proposta educativa della nostra Associazione, Una canzone di qualche anno fa recitava: “.. cerco un pò di blu, dove il blu non c’è..”; che possa essere di stimolo al rinascere degli “scaut del mare” in tutta l’Assoraider.

Post correlati