Assoraider, Associazione Italiana di Scautismo raider

E finalmente arriva la sera dello spettacolo!

Il giro del mondo in 80 giorni“: questo era il titolo dello spettacolo che i ragazzi di tutte le Compagnie e i Quadrati presenti hanno messo in scena. Detto così può sembrare tutto facile: si fanno le prove, si studiano le parti, si rifanno le prove e si va in scena. Eh no!

Antonio Stella, incaricato di preparare il copione e gestire lo spettacolo, aveva a che fare con gruppi distanti chilometri e chilometri di distanza l’uno dall’altro e che, di fatto, dovevano anche studiare la loro scenografia. Ogni gruppo provava la propria parte nella propria sede e Antonio, con la collaborazione del Raid Mestraid, nel frattempo cercava di studiare la scenografia generale e preparare il tutto sulla base delle notizie che gli arrivavano dalle unità: insomma, un’Impresa! Impresa che rientra sì nella metodologia organizzativa delle Compagnie/Quadrati, ma che così a distanza non si era mai vista.

01

Appena arrivati a Gubbio per l’inizio del ROVERMOOT, le Compagnie/Quadrati hanno iniziato a provare la loro parte, cercando di integrare la “nazione” che dovevano rappresentare con quella che li precedeva e con quella che li avrebbe seguiti: una serie di incastri, intrecci, unioni e intersecazioni che venerdì 7 Agosto hanno dato vita ad un risultato unico per quello che dei ragazzi alle prime armi (partendo da chi lo ha organizzato a chi lo ha effettuato a chi ha collaborato per la sua buona riuscita) mai avrebbero pensato di realizzare!

Quando alla fine della rappresentazione tutti i protagonisti si sono ritrovati sul palco per avere il riconoscimento del frutto del loro lavoro, la commozione mista a gioia ha fatta da padrona, lasciando dentro i protagonisti (e non solo) un segno che resterà indelebile nei cuori di tutti.